Created with flickr badge.

lunedì 13 agosto 2012

COPERTINO - NARDO' 2-2

CALCIO COPERTINO 2-2 ASD NARDO' Scorers: 9' Alessandrì E., 25' Rizzello, 75' Patera, 93' Corallo rig. NARDO' 1.t: 4-3-2 - Novembre, Montenegro (j), Mastria (j), Alessandrì D. (J), Antico, Vergori, De Razza. Di Fino (j), Afrune (j) Alessandrì E., Libertini (j) NARDO' 2.t: 4-3-3 - Novembre (Leuzzi), Montenegro (j) (Vigliotti j), Mastria (j) (Corvaglia j), Alessandrì D., Antico, Vergori, De Razza, Bruno (j), Patera, Alessandrì E., Lucà (j). Arbitro: Caputo Buon primo test per i ragazzi di Luca Renna. Un pareggio che con un pizzico di fortuna poteva tramutarsi in vittoria sul tradizionalmente ostico terreno del Copertino. I Granata si sono presentati privi di tre potenziali titolari come Vetrugno, Febbraro e Taurino fermati da acciacchi vari. Schierato un 4-3-3 con Novembre in porta, Montenegro e Mastria sulle fasce, centrali difensivi Antico e Daniele Alessandrì con Vergori schierato in mediana davanti alla difesa. A centrocampo De Razza e Di Fino ad impostare con Libertini e Afrune a spingere sugli esterni. Emanuele Alessandrì unica punta effettiva. Il Nardò parte bene e dopo una serie di fraseggi continuati a centrocampo affonda i colpi. Prima Emanuele Alessandrì e poi Antico sfiorano il goal che però sembra già nell'aria. Al 10' Calcio d'angolo di Di Fino e incornata vincente di Emanuele Alessandrì. Il Nardò tiene bene il campo ma paga caro alcuni errori difensivi, così al 20' è bravo Rizzello ad approfittare di qualche incertezza in area Granata per trafiggere Novembre. Nardò fortunato al 40' quando Carlà colpisce la traversa e Rizzello manca il tap in. Dalla parte opposta è ancora Alessandrì allo scadere ad impensierire Picciotti. Secondo tempo. Squadre rivoluzionate. Il Nardò colpisce il palo con Lucà sugli sviluppi di un corner al 15'. Il Copertino si affida lle giocate dell'eterno Corallo mentre tra le fila Granata si mette in luce un ispiratissimo Patera che supportato dalla regia di Vergori fa vedere cose pregevoli. Al 20' un tiro della mezzala neretina sfiora il palo ma al 35' Patera non perdona. Ruba palla a centrocampo si invola verso l'area avversaria e dal limite batte con una deliziosa palombella l'estremo copertinese. La partita sciviola via verso una vittoria neretina che sul campo copertinese non si verifica da decenni ma il veleno è nella coda. Fallo in area di Vigliotti e calcio di rigore fischiato da "Toro" Caputo. Sul dischetto va l'ex fenomeno Corallo e batte imparabilmente Leuzzi pochi secondi prima del fischio finale. Nel complesso un test soddisfacente per il Toro. Si è vista già un'impostazione della manovra molto ben organizzata, una ricerca del fraseggio e dell'intesa. Bene il pacchetto difensivo, sorprendente la disinvoltura di Vergori schierato regista davanti alla difesa. Attacco affidato al peso di Alessandrì e qualche bel guizzo di Patera. Proprio in questi ultimi due reparti urgono rinforzi. La Serie D chiede altra qualità.

Nessun commento: