Created with flickr badge.

lunedì 3 novembre 2014

Molfetta - Nardò 1-3





Libertas Molfetta: Musacco, Calefato, Amoruso, Grazioso, Muciaccia, Lanave, Dentamaro, Turitto (70' Sallustio), Vitale (83' Barone), Civita, Cesareo.
A disp.: Serrano, De Ceglia, De Gennaro, Giovine, Ferri.
All. Mauro Lanza

NARDO': Picco, De Giorgi, Antico, Romeo, De Icco, Caporale, Vicedomini, Di Silvestro, Bozzi (De Razza Antonio 86'), Rana, (91' Rizzo).
A disp.: Caroppo, Mancarella, Fasiello, De Razza S., Longo, Gigante, Rizzo.
All.: Walter Monaco.

Reti: aut. Graziuso 19', Lanave 50' rig, Di Silvestro 69, Rana 76'

Arbitro: Antonio Fabiano della sez.Catanzaro
Primo assistente: Vincenzo Chiello della sez.Foggia
Secondo assistente: Roberto Filannino della sez.Barletta

Vittoria di qualità del Nardò che espugna il "Paolo Poli" di Molfetta con un secondo tempo caparbio e senza paura.
Il match, giocato su un terreno sconnesso alla presenza di circa 300 spettatori di cui la metà neretini, si era subito messo bene per i Granata.
Dopo le prime schermaglie di approccio, Caporale al 19' trova il goal grazie ad una deviazione di Amoruso che con il corpo incoccia il tiro cross dell'esterno Granata e mette fuori causa Musacco.
Il goal rompe gli equilibri e porge al Nardò un match in discesa.
Il Molfetta però non ci sta e si porta in avanti con iniziative personali come le discese di Vitale sulla fascia e le percussioni di Dentamaro e Turitto.
Per Picco, però, c'è solo l'incombenza di sbrogliare in uscita alta i corner dei molfettesi.
Antico, Romeo e De Icco imbrigliano il pericolo numero 1, Cesareo, e il potenziale offensivo biancorosso viene di fatto disinnescato.
Vicedomini e Di Silvestro tengono alto il baricentro del Nardò che punge in contropiede con gli inserimenti di Rana e Bozzi.
Primo tempo che ha un sussulto proprio allo scadere.
Nel minuto di recupero Lanave scende sulla fascia e dalla linea di fondo mette in area un invitante cross basso. Arriva in corsa l'ex Turitto e spara alto da favorevolissima occasione. Su questo spavento si va negli spogliatoi col Toro in vantaggio.

Il secondo tempo presenta tutt'altra musica.
Il Molfetta si versa in avanti alla ricerca del pari e dopo 5' di gioco guadagna un calcio di rigore per un fallo di mani in area neretina.
Dopo un litigio tra capitan Dentamaro e Lanave, è quest'ultimo ad andare sul dischietto col disappunto del capitano che getta via la fascia. Lanave prende la rincorsa, spiazza Picco e segna. Pareggio.
Il Nardò porta palla al centro e prova a prendere il comando del gioco.
Vicedomini, Caporale e Di Silvestro alzano i ritmi. Il Molfetta risponde con il consueto agonismo. Partita combattuta ed equilibrata, ma il fragile equilibrio viene spezzato al 69' quando Di Silvestro, servito da Vicedomini, infila la seconda perla di questa stagione. Gran staffilata da fuori area del numero 8 Granata e Toro di nuovo in vantaggio.
Il presidente-allenatore molfettese Lanza manda in campo una punta, Sallustio. al posto di Turitto.
Al 71' il nuovo entrato cerca il rigore tuffandosi in area ma si becca il giusto cartellino giallo.
Il Molfetta si sbilancia e apre spazi invitanti alle ripartenze granata.
Al 76' Caporale guadagna un corner. Dalla bandierina come al solito è Vicedomini a disegnare la parabola. Il pallone spiove in area e Rana lo colpisce di testa mandandolo in rete.
E' una mazzata per il molfettesi.
Cesareo e soci abbozzano una reazione ma rischiano addirittura il quarto goal in contropiede. Una bandierina benevola segnala il fuorigioco a Rana che allo scadere era andato ancora in goal.
Finisce 1-3 per i Granata. Ancora rinviato per i molfettesi l'appuntamento con la prima vittoria interna mentre per il Nardò tre punti ottenuti su un campo tradizionalmente ostico.
Ora è secondo posto per i Granata. La scalata continua.


Alexx Capoti e Fernando Pero per Nardogranata.com

Nessun commento: