Created with flickr badge.

sabato 26 dicembre 2015

Nardò - Fondi 1-1

RETI: 28’pt Presicce (N), 9’st Iadaresta (F)

NARDÒ: Chironi, Cassano, Caporale, Vicedomini, Martinez, Allegrini, Palmisano (36’st Prinari), Oretti, Malcore, Presicce (21’st Romeo), Gigante. A disp. Liaci, De Masi, Orlando, Signore, Moriero, Facecchia. All. N. Ragno

FONDI: Saitta, Galasso, Pompei, Alleruzzo (42’pt Nohman), Tommaselli, Rinaldi, Tiscione, De Martino, Iadaresta, D’Agostino (25’st Pepe), Martino (36’st Ramcheski). A disp. Calandra, Antonelli, Santangeli, Centra, Di Giacomo, Sterpone. All. S. Pochesci

ARBITRO: Nicolò Marini (Trieste). Assistenti: Moreno Francesco Longo (Paola) e Francesco Nocella (Paola).

NOTE: pomeriggio soleggiato, temperatura intorno ai 16°, terreno di gioco in buone condizioni. Osservato un minuto di raccoglimento in memoria della piccola Viola e di tutte le vittime dell’incidente di Fasano. Ammoniti: Martinez (N), Rinaldi (F), Vicedomini (N), De Martino (F), Tommaselli (F). Espulsi: Malcore (N), allontanato il vice presidente M. Fiorentino (N), De Martino (F). Recupero: 5’pt, 4’st.

Un Nardò indomito deve ancora una volta rinviare l'appuntamento con la vittoria. Sulla sua strada un forte Fondi e una terna arbitrale unidirezionale hanno sottratto ai Granata una vittoria strameritata.
Decisiva l'espulsione di Malcore al 18' per una presunta, meglio dire inesistente reazione violenta ai danni di Rinaldi. L'assistente su richiamo dell'allenatore laziale Pochesci, a sua volta richiamava l'arbitro mentre il gioco proseguiva regolarmente per far sventolare il cartellino rosso a Malcore. Il fallaccio e la provocazione di Rinaldi però rimanevano senza alcuna sanzione.
Un peccato, perchè la partita appariva bella ed equilibrata. Il Fondi più manovriero e il Nardò più propenso agli inserimenti veloci.
Fino al 18' non si registrano particolari occasioni. Palmisano al 10' piazza la prima percussione ma calibra male il cross mentre dall'altra parte al 12' Tiscione mette scompiglio in area Granata senza trovare lo spazio per il tiro.
Al 18' l'assurda espulsione di Malcore e 5' di gioco fermo perchè arbitro e assistente continuano ad indispettire il pubblico volendo azzittire tutti in campo, in panchina e fuori. Ne fa le spese anche il vice presidente Fiorentino che viene allontanato.
Si riprende. Il Toro schiuma rabbia. I Granata si chiudono dietro e ripartono con le giocate di Presicce e Palmisano. Oretti frangiflutti a centrocampo, Vicedomini mezzala.
Al 30' Oretti ruba palla a centrocampo, appoggio a Palmisano, la Freccia Granata si gira e se ne va sul fondo, cross alto in area, Vicedomini colpisce al volo, si inserisce Presicce e piazza la zampata vincente.
Lo stadio è una polveriera.
Il Fondi è colpito, prova a ragionare. Lungo possesso palla ma quando riparte il Nardò fa male.
Tre occasioni da goal per il Nardò.
Al 35' cross di Oretti, Gigante gira al volo e Saitta ci arriva con la punta delle dita.
Al 38' corner ancora di Oretti, irrompe Allegrini di testa e sebbene affossato fallosamente indirizza il pallone sul palo.
Al 40' Caporale vince un contrasto, allunga la falcata, supera la metà campo e vedendo Saitta fuori dai pali prova il tiro dalla grandissima distanza. Saitta con un colpo di reni riesce a deviare il pallone destinato in fondo al sacco.
Si chiude il primo tempo. Sterile possesso palla del Fondi, micidiali ripartenze Granata che vanno meritatamente in vantaggio negli spogliatoi.

Nel secondo tempo ancora Nardò pericoloso in avvio.
Presicce si incunea in area e tira. Saitta para con la complicità del palo.
Al 6' ci prova Vicedomini da fuori area ma la mira è imprecisa.
Arriva, però, il momento del Fondi. La squadra laziale tiene palla e schiaccia il Nardò nella propria area.
All'11' arriva la giocata vincente. Galassi sfonda sulla destra, trova il fondo e mette in area un cross pennellato su cui Iadaresta si avventa e piazza di testa in rete. E' pari.
Il goal non taglia le gambe al Toro che invece continua ad essere aggressivo in ogni zona del campo.
Al 15' Palmisano tira da fuori area ma il pallone sfila al lato.
Il Fondi non trova sbocchi col gioco fraseggiato ma approfitta degli sbilanciamenti del Nardò per proiettarsi in avanti.
Al 20' Martinez è costretto ad un affannoso recupero su Nohman.
Al 25' Tiscione semina lo scompiglio in area neretina ma non trova lo spiraglio tra una selva di gambe.
Nel frattempo l'arbitro si erge a protagonista rimproverando la panchina Granata, lasciando correre falli evidenti su Vicedomini, Cassano e sul nuovo entrato Romeo.
La stanchezza si fa sentire. Si effettuano tutti i cambi. Nel Nardò Prinari prende il posto di uno stremato Palmisano.
Romeo cerca di giocare da sponda. La mette sul fisico con Tommaselli e Rinaldi.
All'85' arriva l'espulsione anche per i laziali. De Martino esce per un brutto fallo su Cassano.
Nel finale a parità di uomini è il Nardò a cercare la vittoria ma energie e lucidità non ci sono più e si chiude con un sudatissimo pareggio.
Manca la vittoria per l'ottava partita ufficiale consecutiva la squadra Granata stavolta ha poco da farsi perdonare. L'ingenuità di Malcore ingigantita dalla decisione arbitrale ha falsato il match.
Il Nardò incamera un punto e sale in classifica. La vetta si allontana ma il Nardò è ancora vivo e combattivo.


Alexx Capoti per Nardogranata.com

Nessun commento: