Created with flickr badge.

lunedì 5 settembre 2016

Nardò - Ciampino 0-2


RETI: 24’pt Pralini, 25’pt rig. Carnevali

NARDÒ: Petrachi, De Pascalis, Caporale, Oretti (31’st Diarra), Musca, Morello, Cicerello, Mbida, Marolda (23’st Corvino), Carrozza, Meleleo (15’st De Stradis). A disp: Corallo, Carrozzo, Rosato, Versienti, Gigante, Alemanni. Allenatore: P. Maragliulo.

CIAMPINO: Peri, Martinelli, Cassetti (41’st Trani), Pralini, Carnevali, Citro, Moisa, Blandino (27’st Galli Angeli), Turmalaj, Bosi (31’st Trippa), Damiani. A disp: D’Agapiti, D’Orazi, Giampietro, Cerqueti, Nanni, D’Avino. Allenatore: S. Santoni.

ARBITRO: Francesco Di Paolo (Chieti). Assistenti: Ennio Di Girolamo (L’Aquila) e Pierluigi Lustri (Avezzano)

NOTE: Pomeriggio caldo e soleggiato, temperatura 29°, terreno di gioco in buone condizioni. Al 8’pt Petrachi (N) respinge un calcio di rigore a Bosi (C). Spettatori: 1.500 circa. Ammoniti: Bosi (C), Carrozza (N), Blandino (C), Moisa (C), Mbida (N), Turmalaj (C).Espulsi: Carrozza (N) al 28’pt per doppia ammonizione. Recupero: 2’pt, 5’st.

In campo, per larghi tratti, c’è una sola squadra. Dopo solo un minuto Bosi si incunea in area e si lascia cadere, beccandosi il giallo per simulazione. Quattro minuti dopo Damiani beneficia di un’incertezza difensiva granata e prova il sinistro che termina a lato. Al 8′ episodio che potrebbe cambiare volto al match: sul tiro di Damiani, De Pascalis intercetta con un braccio e per l’arbitro, stavolta, è calcio di rigore. Dal dischetto, però, Petrachi ipnotizza Bosi congelando lo 0-0. Il Toro sembra scuotersi, Marolda tenta il gol da cineteca dai 40 metri ma non inquadra lo specchio. È un’illusione, il Ciampino sciorina calcio di buona fattura e al 24′, sugli sviluppi di un corner, Pralini svetta più in alto di tutti firmando lo 0-1. Il Toro non reagisce, i romani un minuto più tardi raddoppiano: Damiani si procura un nuovo calcio di rigore e stavolta Carnevali è freddo nel trasformare il punto dello 0-2. I tifosi granata invocano lo scatto d’orgoglio ma al Nardò saltano i nervi: al 28′Carrozza, già ammonito, si becca ingenuamente il secondo giallo invocando l’ammonizione dell’avversario che aveva stoppato un’azione di ripartenza. In dieci uomini e sotto di due reti, il Nardò prova con Meleleo a riprendere la contesa, ma senza fortuna. Il primo tempo si chiude così.

Nella ripresa il Nardò, trascinato da un ottimo Mbida, prova a mettere in difficoltà il Ciampino con un impreciso Marolda e un’incursione di Caporale, sulla cui conclusione Peri si supera. Poi è un assolo romano: gli ospiti sfiorano il gol due volte con Bosi e altrettante conTurmalaj, l’imprecisione e le prodezze di un superlativo Petrachi fanno sì che il passivo non sia più pesante. Gli ingressi di Corvino e Diarra non servono a imprimere una svolta ad un match che si conclude senza ulteriori sussulti.

Lorenzo Falangone

Nessun commento: