Created with flickr badge.

martedì 15 novembre 2016

Manfredonia - Nardò 0-3

RETI: 32’pt e 22’st Carrozza, 36’st Corvino

MANFREDONIA: Tarolli, Romeo (23’st De Rita), Raho, Pazienza, Vergori, Esposito, Coccia, Bonabitacola, Bozzi, La Porta, Molenda (23’st Fiore). A disp: Longobardi, De Filippo, Gentile, Pellegrino, Bruno, Romito, Rinaldi. Allenatore: R. Catalano.

NARDÒ: D. Petrachi, Carrozzo (5’st Podo), Morello, Oretti, Benvenga, Camisa, Palmisano, Mbida (29’st Gigante), Meleleo, Carrozza (33’st Corvino), Versienti. A disp: Ferrieri, Rosato, Mancarella, Diarra, Alemanni, Kyeremateng. Allenatore: A. Foglia Manzillo.

ARBITRO: Giacomo Monaco (Termoli). Assistenti: Angelo Raffaele Giambiersio (Venosa) e Antonio Pizzi (Termoli).

NOTE: Pomeriggio soleggiato, temperatura intorno ai 13°, terreno di gioco in sintetico. Ammoniti: /. Espulsi: /. Spettatori: un migliaio circa di cui una cinquantina di fede ospite. Recupero: 0’pt, 5’st.




Un caso di doppia personalità. Appena i Granata varcano i confini della provincia si trasformano in fenomeni. Davide Petrachi sfodera interventi prodigiosi in apertura, Carrozza azzecca eurogoal e una prestazione mostruosa, Meleleo numeri a ripetizione, Corvino esce dal letargo, la difesa non perde un colpo. Bene Mbida, Palmisano e anche l'under Carrozzo. Il Manfredonia si fa pericoloso nel primo quarto d'ora poi piano piano svanisce sotto i colpi dei Granata. Domenica ritorno allo stato depressivo? (a.c.)




PAZZO TORO . Un Nardò tonico e cinico riesce a superare la pratica Manfredonia con una condotta di gara esemplare basata sul fraseggio e sulla concretezza delle azioni. Squadra piacevolmente irriconoscibile quella granata che ha deciso di far impazzire i propri tifosi sfoderando prestazioni esemplari in trasferta per poi ritornare alla normalità grazie alle tante figuracce interne. A Manfredonia tutto è andato bene sia l'approccio che l'atteggiamento tattico organizzato da mister Manzillo. Difesa a 3 attenta in fase di possesso per poi passare addirittura a 5 in fase di non possesso. Centrocampo finalmente manovriero con Oretti e Mbida sugli scudi . Infine attacco letale con Meleleo e soprattutto Carrozza autore di 2 gol di pregevole fattura. Il Nardò attuale è così semplicemente pazzo da andare contro ogni più ottimistica previsione. (dario carafa)

Nessun commento: