Created with flickr badge.

martedì 25 aprile 2017

Nardò - Potenza 3-0

Scorer: Patierno 21' rig, e 35', Corvino 89'

NARDÒ: Mirarco, Carrozzo, Morello, Bertacchi, Benvenga, Camisa, Versienti (90′ Palmisano), Ancora (79′ Gigante), Patierno (78′ Corvino), Kyeremateng, Tarallo. A disp.: Petrachi, Pirretti, Caporale, Podo, Meleleo, Cicerello. All.: A. Foglia Manzillo.

POTENZA: Napoli, Cacciotti (90′ Migliaccio), Potrone, Manetta, Guarino, Di Somma (68′ Apicella), Pepe (87′ Tuccia), Lionetti, Lucchese, Esposito, Guaita. A disp.: Spinelli, Migliaccio, Sinisgalli. All.: O. Biagioni.

ARBITRO: Giacomo Monaco (Termoli). Assistenti: Luigi Benedetto (Crotone) e Roberto Basile (Crotone).

NOTE: Pomeriggio soleggiato, temperatura 18°, terreno di gioco in discrete condizioni. Un minuto di raccoglimento in memoria di Scarponi, ciclista professionista rimasto vittima di un incidente stradale. Ammoniti: Pepe, Potrone, Migliaccio (P), Benvenga (N). Espulsi: /. Recupero: 0’pt, 5’st.

PATIERNO LIQUIDA IL POTENZA. Ci sono domeniche di assalti sterili e vani, prolungati e inutili, con il gol che resta una chimera. E altre in cui invece le reti cascano con inevitabile puntualità sulla partita, tanto da scavare rapidamente la differenza con l’avversario di turno. Il Nardò si sbarazza con imprevedibile facilità del Potenza e stacca il biglietto per i play-off con due domeniche d’anticipo. Non serve a Biagioni imbottire di uomini la propria metà campo e virare su un inedito e abbottonatissimo 5-3-2 per spargere sabbia sugli ingranaggi di gioco del Nardò. Quando è la domenica giusta non ci sono strategie in grado di frenare l’esuberanza di una squadra che ha nella continuità di rendimento interno il suo principale nemico. C’è reattività, determinazione, astuzia nella gara del Nardò. E c’è un Patierno superstar, che quando incrocia il Potenza diventa famelico e implacabile. L’attaccante neretino colpisce il palo al primo tentativo, si procura il rigore che piega la resistenza ospite, piazza nel giro di appena sei minuti il colpo del definitivo k.o. L’intenso profumo di vittoria è più forte degli scricchiolii difensivi che nella ripresa consentono a Guaita ed Esposito di involarsi solitari verso la porta. Un salvataggio di Camisa sulla linea e il palo impediscono al Potenza di rimettere in discussione l’esito del match. Ma si tratta di guizzi isolati di una gara sempre tenuta saldamente in pugno dal Nardò, fino al tris finale di Corvino. Il primo check up sullo stato di salute dei granata in vista dei play-off è brillantemente superato. (michele climaco).

Nessun commento: