Calma, c'è il Foglia!


Polemiche, ansie, risentimenti, tifoseria in fermento per questo inizio di stagione stentato (e non è una novità in casa neretina), dopo la rescissione contrattuale con De Luca, per divergenze sulla costruzione della squadra, si chiude una porta per aprirsi un portone: Antonio Foglia Manzillo torna  sulla panchina del Nardò dopo due anni.

Due anni tribolati per il trainer napoletano che ha dovuto confrontarsi con realtà calcistiche precarie come Campobasso e Agnone, niente di nuovo sotto il sole della Serie D, e che ha risposto presente nel momento in cui il Nardò lo ha richiamato come guida tecnica.
Sbagliato pensare che si tratti solo di una scelta emergenziale, 
Antonio Foglia Manzillo è uno dei migliori tecnici di tutta la categoria, grande competenza tecnica e capacità di relazionarsi al gruppo  come pochi.

Attorno alla sua figura sta nascendo il nuovo Nardò con la conferma di Aquaro, tanta esperienza e personalità, e i giovani Centonze e Frisenda, più il portiere under Vittorio Colazzo dal Gallipoli.
E' un primo nucleo di atleti per dare una svolta a questa estate difficile con la società impegnata a chiudere i conti con la scorsa stagione.
Il Nardò comunque va avanti e affronta tutti i problemi sul campo: iscrizione incassata, nuovo allenatore di qualità e impostazione del nuovo organico.
Il Toro è vivo e non vede l'ora di entrare in campo.

a.c.

Commenti

Powered by flickr embed.